Sport

Avanti tutta al Rieti Bike Park!

Continua imperterrita l'attività sportiva delle due ruote al parco pubblico “Vittime 6 aprile 2009” di via Liberato Di Benedetto nonostante le condizioni meteo tipiche invernali.

Continua imperterrita l’attività sportiva delle due ruote al parco pubblico “Vittime 6 aprile 2009” di via Liberato Di Benedetto nonostante le condizioni meteo tipiche invernali. La giornata di sabato scorso, invece del tutto soleggiante, ha visto la presenza di numerosi giovani riders tesserati con la società Acido Lattico mtb provenienti da Passo Corese.

Coordinati come sempre in maniera impeccabile dai loro tre “super” maestri della Bike Scool coresina Fabio Rossetti, Mauro Barletta e Alessio Castellano, gli atleti hanno dimostrato con vera passione e divertimento la tanta voglia di apprendere e perfezionare le tecniche del mountain bike.

«Sono davvero soddisfatto di come è andata la giornata di sabato e di come sta andando in generale l’attività presso il Rieti Bike Park- spiega Fabio Crescenzi ideatore del parco allenamento- La società Acido Lattico mtb di Passo Corese ha scelto di portare qui a Rieti parte dei propri atleti per allenarli al meglio in condizioni differenti. In effetti l’impianto reatino di via Liberato Di Benedetto che ho creato e che gestisco, posso confermare che è diventata ormai una meta a carattere internazionale di vari atleti e società sportive. Scelgono di venire a Rieti perché di strutture cosi, con percorsi tecnici ben studiati e appositamente realizzati per tutti i livelli, in effetti in giro per il mondo ce ne sono davvero pochi. Inoltre tutti i mercoledi e le domeniche ci troviamo al parco con i giovani atleti reatini per svolgere i consueti allenamenti cone lo scorso anno. Con l’occasione ricordo che sono aperte le iscrizioni per l’attività di bike trial 2019. Ringrazio la rappresentanza dei giovani riders reatini, Noah, Alessandro, Mauro, Jacopo, Diego e dell’ospite argentino Sebastian Giordano (qui a Rieti diversi mesi per allenarsi con Diego Crescenzi) per aver regalato anche sabato scorso grandi evoluzioni con le bici da trial».

Rispondi