Author: Carlo Cammoranesi

A chi possiamo dire sì o no con sicurezza?

Perché dovunque l’America metta piede (come Iraq, Libia) si producono terrorismo, fondamentalismo e instabilità? Perché Luca Cordero di Montezemolo ha ricevuto 27 milioni di liquidazione (una cifra inimmaginabile, impossibile, assurda)? Perché l’Isis è piena di infiltrati inglesi, italiani, americani? Perché ammazzano le suore, che non sono pericolose per nessuno? Perché il più grande Apple Store del mondo aprirà a Dubai? Perché le nuove Ferrari montano … Continua a leggere A chi possiamo dire sì o no con sicurezza? »

L’eterologa facile e l’adozione difficile

Famiglia

È sorprendente la rapidità con cui le Regioni sono arrivate a mettere a punto le Linee guida sulla fecondazione eterologa. Una rapidità del tutto inedita in un paese che sperimenta quotidianamente la farraginosità di un’amministrazione pubblica lentissima nei suoi processi decisionali. Ma su questa materia evidentemente le idee erano già molto chiare, nonostante si trattasse di una materia non facile, che ha profondamente diviso le … Continua a leggere L’eterologa facile e l’adozione difficile »

La gratuità è di questo nostro mondo?

È possibile vivere e pensare la gratuità in questo nostro mondo? Paradossalmente, anche se teorizza il contrario, l’uomo non riesce a concepire un mondo senza gratuità in senso assoluto, e ancora meno a viverlo. Non di rado si respinge una concezione della vita basata su una gratuità primordiale e che si esprime in una gratuità quotidiana. Si deve almeno a due obiezioni che si sono … Continua a leggere La gratuità è di questo nostro mondo? »

La nave e la bici: immagini delle due Italie

Il momento che il nostro paese sta attraversando si riassume piuttosto bene in due viaggi, ciascuno a suo modo importantissimo, a cui il nome dell’Italia si lega davanti al mondo intero. Il primo viaggio è stato quello della Costa Concordia, dal Giglio a Genova: un viaggio reso possibile grazie a un progetto straniero, ma nonostante ciò traballante, sempre in bilico tra galleggiamento e inabissamento. Ce … Continua a leggere La nave e la bici: immagini delle due Italie »

Con Papa Francesco occorre camminare

Con Papa Francesco occorre camminare: di fatto è un mutamento di prospettiva quello che questo pontefice ci impone. Il caso dei preti pedofili, con tutta la campagna stampa che vi ha fatto seguito e le strumentalizzazioni alle quali ha dato vita, ha scosso profondamente la Chiesa. Come è noto a tutti, non sono mancate fin dall’inizio le prese di posizione, né le condanne radicali. Già … Continua a leggere Con Papa Francesco occorre camminare »

Maturità: quell’esame da ripensare

Se, come diceva il buon vecchio Saint-Exupéry, ci vogliono i riti, allora ben venga quell’Esame di Stato che puntualmente e ritualmente ritorna ogni anno, tenendo in sospeso migliaia di giovani con le loro famiglie. Divenuti irrilevanti i riti religiosi, scomparso (per i maschi) quell’anno lontano dalla famiglia che era la leva militare, in un tempo che sembra essere sempre e solo carnevale, vacanza, disimpegno, non … Continua a leggere Maturità: quell’esame da ripensare »

Pellegrinaggio Macerata-Loreto: in balia di ciò che siamo

Com’è forte il dolore! A volte ti arriva addosso quando meno te lo aspetti, altre volte lo vedi arrivare e – solo a pensarci – ti viene già da piangere, molte altre volte – invece – lo senti crescere dentro di te piano piano, fino a percepirlo in tutta la sua destabilizzante forza. Ancor più forte del dolore, però, è la sofferenza, ossia il nostro … Continua a leggere Pellegrinaggio Macerata-Loreto: in balia di ciò che siamo »

Calcio malato: ci vorrebbe un po’ di equilibrio

Il calcio sempre in copertina quando si ammanta di… cronaca nera. E lo sta facendo troppo spesso. La distanza tra chi fa informazione e la realtà frequentemente finisce con il creare mostri e fantasmi. È quello a cui abbiamo assistito in questi giorni, per i fatti accaduti a Roma, prima della finale di Coppa Italia. Un episodio grave provocato da un manipolo di teste calde … Continua a leggere Calcio malato: ci vorrebbe un po’ di equilibrio »

Europee alle porte: solo un test per i grandi partiti?

Tra poco più di due settimane ci saranno le elezioni europee, ma il clima di sfida è blando e quasi anestetizzante. Una sorta di conto da pagare, di scadenza indigesta e da più parti viene presentato come un vero e proprio referendum sull’Ue. Anche noi italiani saremo chiamati a votare per il rinnovo del Parlamento europeo. Eppure non se ne ha traccia dell’importanza di tale … Continua a leggere Europee alle porte: solo un test per i grandi partiti? »

Santi a Roma

Ci attende un altro bagno di folla a Roma, in piazza S. Pietro. Difficile, dire quasi impossibile, individuare altre occasioni simili di adunate oceaniche in un clima di festa. Festa, non altro. Spesso si assiste invece a ritrovi di massa legati a scioperi o a manifestazioni di estrema violenza. Anche lo sport talvolta è minato da questa matrice di rabbiosa contestazione, come gli incidenti l’anno … Continua a leggere Santi a Roma »

Un Papa… di «Frontiera»

Praticamente al seguito del Papa. Tutto il giorno. Quello di venerdì 4 ottobre, nella storica ed infinita visita ad Assisi nella città del Poverello, nel giorno a lui dedicato. Abbiamo vissuto passo dopo passo le tappe che Papa Francesco ha compiuto in terra d’Umbria in quel crogiuolo di arte e spiritualità, di fede e tradizione, di povertà e semplicità. Dall’arrivo all’Istituto Serafico per salutare ed … Continua a leggere Un Papa… di «Frontiera» »

Crisi Indesit: quegli esuberi sono un colpo al cuore

In prima linea nella difesa della dignità della persona e del lavoro il vescovo di Fabriano Matelica, monsignor Giancarlo Vecerrica. Fa sperare la riapertura del tavolo nazionale di confronto. La vicenda Indesit, con l’annuncio dei 1.425 esuberi sul territorio nazionale, di cui 480 nella sola Fabriano, ha messo in subbuglio l’intero distretto che ora deve fare i conti con la crisi di un colosso industriale, … Continua a leggere Crisi Indesit: quegli esuberi sono un colpo al cuore »

Antonio e lo “strascico” della santità

La devozione sincera e forte per la ricorrenza di S. Antonio da Padova è qualcosa che esula dal gesto tradizionale. E in parte sono le numerose iniziative che preparano alla solenne concelebrazione di fine giugno a testimoniare l’attesa di una festa e la ricchezza di una storia che si tramanda da tempo e che non può essere catalogato come un evento folkloristico di stampo popolare. … Continua a leggere Antonio e lo “strascico” della santità »

Peccato e sobrietà

È cominciata la Quaresima. Sembrerebbe che la disposizione interiore consona a questo tempo liturgico – cioè la penitenza – sia, di questi tempi, favorita dalle circostanze esteriori. La crisi economica ci sta mettendo a “stecchetto” e, da più parti, si evidenzia come questo fatto ci suggerisca di cambiare stile di vita. Si parla del valore della sobrietà, della morigeratezza; ci si invita a riscoprire costumi … Continua a leggere Peccato e sobrietà »

Frontiera 2012: rinnovamento e continuità

Un altro anno. Un’altra sfida. Dal sapore di scommessa, perché di questi tempi, quando c’è di mezzo l’editoria aleggia sempre quel sottile filo dell’incertezza a metà tra la progettazione e l’aspettativa. Anche Frontiera si trova ad affrontare i marosi di un anno che ha lasciato dei segni incontrovertibili, in campo nazionale, sotto forma di tariffe postali al rincaro o contributi statali al risparmio, e che … Continua a leggere Frontiera 2012: rinnovamento e continuità »

Ma quale dolce vita…

Che ne è della “way of life” all’italiana, fatta di modesto, ma diffuso benessere, di fronte alla crisi attuale? Non si può danzare troppo a lungo ai bordi del vulcano. Può essere anche inebriante, ma giorno dopo giorno le forze si logorano, i piedi scivolano, il terreno comincia a sgretolarsi. E poi quando capisci che dovresti fare appello a tutto ciò che resta integro nel … Continua a leggere Ma quale dolce vita… »

L’educazione fa la differenza

Uno dei capisaldi della teoria evoluzionistica è che la specie si sviluppa selezionando quei suoi membri che acquisiscono le caratteristiche rivelatesi essenziali per la sopravvivenza, cioè per trovare più facilmente cibo e per difendersi meglio dagli avversari. Corollario necessario di questa teoria è che la lotta avviene tra individui isolati: i meglio dotati sopravvivono e trasmettono le loro qualità, i più deboli soccombono. Qualche giorno … Continua a leggere L’educazione fa la differenza »

Riscoprire l’importanza del testo

Cosa hanno in comune la nostra esperienza di lettori sbadati e distratti e i condizionamenti che ci tengono ostaggi di un potere subdolo? Jean Leclercq – qualche mese fa si è celebrato il centenario della sua nascita – era un monaco benedettino ed è stato uno dei massimi studiosi del pensiero e della spiritualità monastica del Medioevo. A lui si deve un decisivo allargamento di … Continua a leggere Riscoprire l’importanza del testo »

I Barabba di oggi

La modernità si è illusa che si potesse far tesoro dei valori del cristianesimo senza accoglierne l’origine perennemente viva. Il 23 maggio di 120 anni fa nasceva il poeta e romanziere svedese Pär Lagerkvist. È diventato celebre, fino a ricevere il premio Nobel nel 1951, per il romanzo Barabba. Introducendone la traduzione italiana, Giovanni Papini scriveva: «Barabba è l’uomo, l’uomo per eccellenza che ha salva … Continua a leggere I Barabba di oggi »

Informare l’oggi

“Comunità, condivisione e conversazione”? Sì, ma anche “credibilità, creatività e contenuti”. Macerata, nelle Marche, ha rappresentato un’altra importante tappa nel percorso della comunicazione per il mondo della Chiesa, talvolta spaventato e quasi ossessionato dal pericolo digitale. Non a caso “Abitanti digitali”, il tema della tre giorni della settimana scorsa organizzato dall’Ufficio delle Comunicazioni Sociali della Cei, ha permesso di compiere un balzo in avanti dopo … Continua a leggere Informare l’oggi »

L’impatto con la realtà

Quando un giornale comincia a far discutere, ad alimentare dibattiti, ad entrare in un circuito più ampio si trova di fronte ad una prova del fuoco: quella dell’impatto con la realtà esterna. Dura ma necessaria. Non si vive per il proprio orticello. Perché se si scrive e si decide di portare avanti un progetto editoriale, bisogna anche avere chiara la strada da intraprendere e la … Continua a leggere L’impatto con la realtà »