Author: Andrea Casavecchia

Giovani a rischio delusione

“Garanzia giovani”: 130mila iscritti e 18mila offerte lavoro. “Garanzia giovani” è partita. E molti ci credono. Saranno ricompensati? Il piano per l’occupazione giovanile, sostenuto dall’Unione europea, ha riscosso successo: in Italia dopo circa due mesi gli iscritti sul portale, aperto dal Ministero del lavoro, toccano i 130mila. Le imprese, invece, sono incerte: i posti offerti si fermano sotto i 18mila. Certo, le azioni del Governo … Continua a leggere Giovani a rischio delusione »

Pochi investimenti, tanti poveri

Euro

La ricetta di Thomas Piketty: tassare i grandi patrimoni Ancora una volta suona l’allarme sociale. Anche quest’anno i dati che descrivono la povertà in Italia sono peggiorati rispetto a quelli dell’anno precedente. Nonostante tutto: è cambiato il panorama politico, gli esperti sostengono sia mutato lo scenario economico e il nostro Paese è più forte in Europa. Risultato: gli scenari non cambiano. Nel 2013 segnala l’Istat, … Continua a leggere Pochi investimenti, tanti poveri »

Più disabili, meno badanti

La crisi pone interrogativi nuovi sull’assistenza familiare. Sebbene in Italia cresca il numero di persone con disabilità, si fatica a offrire un sistema di assistenza adeguato. Anzi, le risorse a disposizione si contraggono. I risultati di “Welfare, Italia. Laboratorio per le nuove politiche sociali”, prodotti da Censis e Unipol, indicano che la spesa sanitaria privata per la sanità e l’assistenza ha subito una battuta d’arresto … Continua a leggere Più disabili, meno badanti »

Servizio civile: cittadinanza & gratuità

Ecco la vera frontiera del “Servizio civile universale”. Per molti giovani il servizio civile è un’occasione unica, permette di vivere un impegno costante di gratuità e di utilità sociale: un’esperienza controcorrente, perché nasce da un’idea di solidarietà e di cooperazione dentro una società che preferisce esaltare la competitività e gli interessi privati. Purtroppo Il numero dei giovani coinvolti nel tempo è stato sempre più ristretto, … Continua a leggere Servizio civile: cittadinanza & gratuità »

Rilancio del lavoro giovanile

Sostegno della Ue anche al “piano di garanzia” dell’Italia La disoccupazione non è un problema squisitamente italiano, ma europeo, tanto che la Ue ha promosso da quest’anno la Youth Guarantee (garanzia giovani), per stimolare l’inserimento lavorativo degli oltre 6 milioni di under 25 inattivi. Il problema ha dimensioni strutturali, perché un continente in “crisi demografica” come il nostro, non può permettersi il lusso di escludere … Continua a leggere Rilancio del lavoro giovanile »

Leggere promuove benessere

La lettura dei libri è un indice di disuguaglianza sociale La cultura è come una calamita che attrae ulteriore cultura. Così, generalmente, le persone che hanno un ricco bagaglio di conoscenze con facilità lo ampliano, mentre quelle con un bagaglio striminzito finiscono per ridurlo ancora di più. La tendenza, già grave di suo, diventa tragica in una società tecnologicamente avanzata, dove i saperi sono una … Continua a leggere Leggere promuove benessere »

Contro l’ateismo anonimo

Restituire le città alla loro dimensione relazionale. Come propone Scola Quanto mai stimolante è la riflessione sulla città contenuta nella nuova lettera pastorale del cardinale Angelo Scola. Vi scopriamo osservazioni che travalicano i confini di Milano e provocano interrogativi su trasformazioni culturali e sociali. In “Il campo e il mondo. Vie da percorrere incontro all’umano”, così è intitolata la lettera, si segnalano le contraddizioni delle … Continua a leggere Contro l’ateismo anonimo »

Quando il lavoro soffoca

Il caso dello stagista tedesco morto dopo tre giorni consecutivi in azienda Ha suscitato scalpore il ritrovamento di Moritz Erhardt, un ragazzo ventunenne tedesco, privo di vita nel suo appartamento a Londra. Uno stagista presso un’importante banca statunitense, uno studente bravo e fortunato che aveva vinto un tirocinio ben pagato in uno dei posti più ambiti al mondo. Tra le cause della sua morte è … Continua a leggere Quando il lavoro soffoca »

Coppie: la convivenza è il destino dei poveri?

Anche in Italia il matrimonio sta diventando uno “status symbol” del benessere. Se osservassimo attentamente l’andamento dei matrimoni in Italia, noteremmo una costante diminuzione, che si è accentuata nel periodo di crisi economica: si contavano 204 803 nozze nel 2011, ultimo dato Istat disponibile, contro le 246 613 del 2008. Dai dati ci accorgiamo anche di altre due dinamiche che indicano una pluralizzazione delle forme … Continua a leggere Coppie: la convivenza è il destino dei poveri? »

Agenda italiana: irrompe la famiglia

famiglia

Dai sette ”sì” del Forum una traccia di lavoro, a forte tasso valoriale. Le famiglie sono strategiche per la società italiana. Per uscire dalla crisi non è possibile lasciarle in disparte rispetto a un progetto politico e tanto meno relegarle ai margini della costruzione di una visione per il futuro. Quando si avvicinano le elezioni appare legittimo chiedersi di quale opinione siano coloro che si … Continua a leggere Agenda italiana: irrompe la famiglia »

Da un anno all’altro: un po’ più maturi?

Eravamo dentro una tempesta con la percezione di andare alla deriva. Ci sentivamo inermi in balia delle onde dei processi mondiali: i movimenti imprevedibili della finanza globale, le strategie aggressive dei Paesi di nuova industrializzazione, la rivoluzione dei processi lavorativi, fino ai cambiamenti climatici. Oggi non siamo fuori dalla burrasca e non conosciamo ancora le terre di approdo, ma abbiamo la sensazione di aver recuperato … Continua a leggere Da un anno all’altro: un po’ più maturi? »

Famiglie e crisi: più spremute quelle giovani

Per fronteggiare la crisi ci troviamo immersi in un clima di austerity. Le famiglie dimostrano una alta capacità di reazione. Lo rilevano diverse indagini. Però rimangono ancora lasciate a se stesse, dato che aumentano del 5% in media i giovani nuclei familiari che vertono in condizione di povertà. La propensione al risparmio delle famiglie, rilevata dall’Istat, nel 2011 è al 12%: la più bassa mai … Continua a leggere Famiglie e crisi: più spremute quelle giovani »