Azienda Servizi Municipalizzati

Asm Rieti e Telethon insieme per la ricerca sulle malattie genetiche rare

Nasce nell’ottica di ampliare sempre più i rapporti con il mondo dell’associazionismo il nuovo accordo che l’Azienda Municipalizzata ha stretto con il Coordinamento provinciale di Telethon

Asm sostiene la ricerca. Nasce nell’ottica di ampliare sempre più i rapporti con il mondo dell’associazionismo il nuovo accordo che l’Azienda Municipalizzata ha stretto con il Coordinamento provinciale di Telethon. Una sensibilità, quella verso il sociale, che Asm ha ormai da tempo dimostrato di avere e che ora si apre anche verso la Ricerca.

Da anni, infatti, i volontari di Città si prodigano costantemente per la raccolta fondi a favore della ricerca sulle malattie genetiche rare e ASM ha deciso di apportare il suo concreto contributo.
Il primo passo sarà in occasione della raccolta “Io per Lei” che si concluderà con le due giornate centrali del 4 e 5 maggio.

Dalla prossima settimana e fino a quella data sarà possibile far giungere alla Fondazione Telethon un contributo di 12,00 € attraverso l’acquisto dei “Cuori di biscotto”, dedicati alle mamme che affrontano le malattie genetiche. La distribuzione sarà organizzata nelle farmacie ASM 1 di Viale Matteucci 10, ASM2 di Piazza Angelucci, ASM 3 di Santa Rufina in Via Don Mario D’aquilio, ASM 4 in Via delle Fosse Reatine e presso la sede aziendale centrale di via Donatori di Sangue 7 dove sarà possibile anche ritirare le scatole prenotate allo 0746.251482.

«Oltre allo svolgimento di alcuni servizi utili alla comunità – dichiara il presidente di ASM Vincenzo Regnini – siamo fermamente convinti che essere vicini e sostenere il Sociale sia un dovere di un’azienda partecipata come la nostra. Sono tante le iniziative che già sono state fatte e che continuano periodicamente a ripetersi, che vedono in campo il nostro personale. Questa volta saranno i nostri dipendenti delle farmacie che andranno a sensibilizzare i clienti verso un tema così importante come quello delle malattie genetiche che spesso, proprio perché rare, sono poco conosciute. Abbiamo voluto avviare questo rapporto con il Coordinamento provinciale di Telethon perché siamo convinti che il lavoro della Ricerca debba essere sempre più finanziato. Ricerca vuol dire speranza per tutte quelle mamme e quelle famiglie che combattono per i propri figli, per donare loro la possibilità di una vita serena. Partiamo con questa prima iniziativa che cade proprio in concomitanza della festa della mamma. Altre ne seguiranno. Siamo certi che la cittadinanza non mancherà di dimostrare l’attenzione a temi così importanti».

Rispondi