Azienda Sanitaria Locale

Asl, contributi per pazienti oncologici o in attesa di trapianto

La Direzione Aziendale della Asl di Rieti comunica la pubblicazione di un avviso pubblico per accedere all’erogazione dei contributi dedicati ai cittadini della provincia di Rieti affetti da patologie oncologiche e in lista di attesa per trapianto di organi solidi o di midollo

La Direzione Aziendale della Asl di Rieti comunica la pubblicazione di un avviso pubblico per accedere all’erogazione dei contributi dedicati ai cittadini della provincia di Rieti affetti da patologie oncologiche e in lista di attesa per trapianto di organi solidi o di midollo.

Possono presentare domanda di contributo, i cittadini con indicatore ISEE fino a 15.000,00 euro, direttamente o tramite coloro che abbiano con il destinatario del contributo, rapporti di parentela o affinità, entro il terzo grado di convivenza, che si trovino in una delle seguenti condizioni: pazienti affetti da patologie oncologiche che necessitano di trattamenti medici, clinici, di laboratorio, chirurgici e radioterapici presso strutture sanitarie regionali, le cui patologie sono certificate dai responsabili dei centri di riferimento oncologici o di strutture a valenza regionale o da altro dirigente sanitario da essi delegato. Pazienti in lista di attesa per trapianto di organi solidi o di midollo, che si sottopongono a tipizzazioni tissutali, a trapianti, a controlli periodici ed a interventi e ricoveri conseguenti ad eventuali complicanze.

Le domande, la cui compilazione dovrà avvenire su apposito modulo allegato all’avviso, che i destinatari potranno trovare/scaricare sul Sito della Asl di Rieti (www.asl.rieti.it), dovranno essere presentate entro le ore 12 del 31 ottobre 2020 e consegnate direttamente o trasmesse via email presso i Punti Unici di Accesso PUA di riferimento, nelle sedi distrettuali di Rieti, Antrodoco, S. Elpidio, Amatrice, Poggio Mirteto, Osteria nuova.

Le domande pervenute, verranno vagliate da un Nucleo Valutativo incaricato della Asl di Rieti e una volta conclusa l’istruttoria sul possesso dei requisiti di ammissibilità, saranno inviate alla Regione Lazio, Direzione Inclusione Sociale, che le inserirà nell’elenco degli aventi diritto al contributo.

Per l’anno 2020, l’importo del contributo erogabile per ciascun beneficiario, verrà quantificato ripartendo in maniera proporzionale le risorse disponibili, tenendo conto del numero complessivo dei beneficiari ammessi al contributo. L’importo massimo del contributo da erogare a ciascun beneficiario non potrà superare l’importo annuale di 2.000,00 euro.

Rispondi