Eventi

Aperte le iscrizioni per il 1° Torneo di Biliardino “Città di Rieti”

L’8 e 9 settembre 2018, in via Garibaldi a Rieti, si terrà il 1° Torneo amatoriale di Biliardino all’aperto “Città di Rieti – Nasce la Serie A 1929-1930″ dove ci si potrà confrontare, divertendosi e facendo beneficenza, davanti ad un biliardino.

L’8 e 9 settembre 2018, in via Garibaldi a Rieti, si terrà il 1° Torneo amatoriale di Biliardino all’aperto “Città di Rieti – Nasce la Serie A 1929-1930″ dove ci si potrà confrontare, divertendosi e facendo beneficenza, davanti ad un biliardino.

Ad ogni coppia di giocatori verrà assegnata ad estrazione una squadra di calcio militante in Serie A nella stagione 1929-1930.

Ad esempio: la coppia formata dai signori Mario Rossi e Luigi Verdi rappresenteranno la Triestina ed affronteranno la coppia formata dai signori Marco Bianchi e Mario Verdi che rappresenteranno l’Ambrosiana Milano.

Ad organizzare l’evento: Rietinvetrina.it, Confraternita di Misericordia, Radiomondo, Fratres, Tesori a quattro zampe.it, bar 18.01 e Associazione Musikologiamo con la collaborazione di Ttabaccheria Perseo.

Il costo di partecipazione è di 10 euro a persona e si giocherà in coppia, 2vs2.
L’intero incasso, una volta coperte le spese, andrà in beneficenza al Gruppo Frates – Donatori di Sangue e ai cani del Sanitario di Rieti.

Per le iscrizioni si può contattare il numero 389 0183407 o inviare un’email all’indirizzo reate05@gmail.com

Il Torneo prevede un minimo di 5 coppie ad un massimo di 36, possono partecipare solo i maggiorenni.

Al fine di rendere il gioco meno lento e vista la natura amatoriale, gli organizzatori hanno scelto solo alcune regole da dover rispettare tra quelle base.

Regolamento:

– Si gioca in coppia, 2vs2;

– Chi segna per primo 8 goal all’avversario vince la partita;

– Ogni 7 goal si cambia campo;

– Possono partecipare solo maggiorenni

– A sorte si decide chi inizia il gioco. La pallina si posiziona nella zona difensiva, e prima di essere lanciata verso la porta avversaria deve essere fatta battere contro una sponda del campo di gioco. Le palline successive andranno a chi ha subito goal;

– Il Torneo prevede da un minimo di 5 coppie ad un massimo di 36.

– E’ possibile passarsi la palla tra ometti di stecche diverse e anche della stessa stecca per un massimo di 10 secondi. Trascorso questo termine bisogna effettuare un tiro, altrimenti si commette fallo;

– Se l’ultimo passaggio è effettuato tra due ometti della stessa stecca o se si ferma la pallina, oppure se lo stesso ometto tocca la pallina due volte, prima di tirare in porta, bisogna far battere la pallina sulla sponda. In caso contrario si commette fallo;

– Chi tira in porta facendo girare la stecca più di 360 gradi (rullata), commette fallo.
– Il pallonetto (ovvero quando la pallina scavalca una o più stecche) non è consentito. Dopo un pallonetto, anche fortuito, la palla deve essere fatta battere su una sponda prima di tirare, altrimenti si commette fallo;

– Nel caso un giocatore commetta fallo, se la pallina passa all’avversario, sarà concessa la regola del vantaggio, in caso contrario essa verrà rimessa dal centro. L’eventuale goal sarà annullato;

– Se la pallina entra in porta e ne esce fortuitamente il goal sarà comunque considerato valido.

 

Rispondi