Sport

Amatrice, laboratorio nautico sul lago Scandarello

All’opera i loro colleghi del Liceo Sportivo Internazionale, che hanno tenuto lezioni dimostrative a bordo di canoa e kayak, dopo esser stati formati, da due anni a questa parte, attraverso laboratori tenuti sul lago del Turano

È stata una giornata di festa, che ha visto protagonisti un centinaio di studenti, tra cui i piccoli studenti della scuola primaria e della scuola secondaria di primo grado di Amatrice.

All’opera i loro colleghi del Liceo Sportivo Internazionale, che hanno tenuto lezioni dimostrative a bordo di canoa e kayak, dopo esser stati formati, da due anni a questa parte, attraverso laboratori tenuti sul lago del Turano.

Si sono trasformati in preziosi istruttori, mettendo in pratica con i più piccoli quanto di buono hanno imparato durante i Campus Vela al lago del Turano.

«Abbiamo raggiunto un obiettivo meraviglioso – spiega l’Avvocato Giovanni Vespaziani, presidente della Lega Navale sezione Rieti Lago del Turano – Bravissimi i ragazzi, che hanno offerto agli studenti più giovani, la possibilità di andare alla scoperta del magnifico lago Scandarello. Un ringraziamento a Fabio Piscicchia, delegato provinciale Federazione Italiana Canoa, ideatore e comandante della spedizione, che ha dimostrato tutta la sua bravura, competenza, passione e capacità senza pari. Grazie al progetto Pro Amatrice, siamo riusciti a portare in alta quota i primi canoisti creando un collegamento tra i due laghi, Turano e Scandarello. Speriamo che questa sinergia porti frutti positivi anche in futuro».

«Da qui dobbiamo partire per far restare i ragazzi ad Amatrice – ha dichiarato Alessandro di Marco, consigliere delegato al turismo e sport del Comune di Amatrice – Il terremoto ci ha tolto molto, ci sono rimaste poche certezze, come il lago, che con l’aiuto della Lega Navale stiamo godendo nel migliore dei modi. È bello vedere i ragazzi che si affacciano alla natura e allo sport in questo modo».

Anche i docenti del Liceo Sportivo Internazionale di Amatrice hanno sottolineato l’importanza dell’esperienza promossa dalla Lega Navale, che ha appassionato gli studenti. «Da due anni lavoriamo a questo progetto e ringraziamo la Lega Navale che ha permesso di attivare un corso di vela e canoa che dà prestigio al nostro liceo» hanno commentato gli insegnanti, dando l’appuntamento al prossimo anno scolastico.

Rispondi