Ad Amatrice e Cantalice va in scena “La Traviata” grazie al tour “LiricoStruiamo”

Si chiama LiricoStruiamo il tour dell’associazione Camerata Musicale del Gentile di Fabriano nelle zone colpite dai terremoti del 2016. L’associazione presieduta dal prof. Fausto Patassi con la direzione musicale del maestro Lorenzo Sbaffi, si è infatti posta l’obiettivo di offrire alle popolazioni dei luoghi che si trovano lungo la dorsale appenninica in corrispondenza della faglia sismica, un ciclo di serate musicali, non solo per intrattenimento, ma per diffondere e condividere un sentimento di speranza e di rinascita attraverso l’opera, una delle espressioni più alte dell’arte.

Il tour, che partendo dall’alto Lazio, attraverserà l’Umbria  e le Marche, vuole quindi contribuire non tanto alla ricostruzione fisica e materiale, quanto lenire le ferite emotive ed umane e rinvigorire lo spirito di appartenenza delle popolazioni.

Tutte le date saranno gratuite (il pubblico è invitato a partecipare munito di sedia propria) e vedranno l’allestimento dell’opera La Traviata di Giuseppe Verdi, andare in scena, sempre alle ore 21, ad Amatrice, domenica 30 luglio; a Visso, martedì 1 agosto; a Norcia, giovedì 3 agosto; a Camerino, sabato 5 agosto; a Cantalice (Rieti), domenica 6 agosto.

Al tour LiricoStruiamo partecipano esclusivamente professionisti che si sono resi disponibili a titolo completamente gratuito: Pierluigi Cassano alla regia, Lorenzo Sbaffi alla direzione, Silvia Augelli Monti maestro collaboratore, Lorenzo Aprà alla luminotecnica, Kelly McClendon (Violetta), Donghyeok Lee e Raffaele Balducci (Alfredo), Marina Iacuitto (Flora), Ashkan Shajarian (Giorgio Germont), Klara Luznik (Annina), Alessandro Fiocchetti (Gastone), Giuseppe Giacinti (Giuseppe), Lorenzo Bartolucci (Barone/Dottor Grenvil), Antonio Trippetti (Marchese), Ivano Granci (Commissionario). Orchestra e Coro della Camerata Musicale del Gentile, con la partecipazione dei migliori allievi dell’Istituto Mascagni di Livorno.

L’iniziativa è realizzata in collaborazione con l’Istituto Superiore di Studi Musicali “P. Mascagni” Livorno, Rotary club Fabriano e l’ Associazione ARTeM Rieti nella persona del direttore artistico prof. Federico Micheli, e con il sostegno di Autostrade per l’Italia spa, Soc Coop Castelvecchio, EDA Industries spa, Bocce club Scranton Pennsylvania USA e Associazione Marchigiani in Francia.

Rispondi