Polizia di Stato

Alpinista infortunato sul Terminillo soccorso dalla Polizia

Gli agenti del posto di Polizia del Terminillo hanno rintracciato e soccorso un alpinista che era rimasto ferito dopo essere scivolato accidentalmente in un canalone ghiacciato del monte

Gli agenti del posto di Polizia del Terminillo, articolazione dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico della Questura di Rieti, hanno rintracciato e soccorso un alpinista che era rimasto ferito dopo essere scivolato accidentalmente in un canalone ghiacciato del Monte Terminillo.

Nella giornata di lunedì un escursionista reatino si era avventurato nel versante nord-est del Terminillo, dove, a causa del manto nevoso ghiacciato, era scivolato in un canalone e, rimasto ferito, aveva richiesto aiuto al “118”, i cui operatori hanno immediatamente notiziato il personale della Polizia di Stato del Posto di Polizia del Terminillo per il suo rintraccio.

Gli uomini della Polizia di Stato, dopo aver contattato telefonicamente il malcapitato ed individuato l’area dell’incidente, hanno organizzato una squadra di soccorso che si è recata immediatamente in una impervia area, irraggiungibile con mezzi motorizzati, denominata Prato Comune, sul versante del Terminillo del Comune di Micigliano.

Gli operatori del Posto di Polizia, coadiuvati da un medico alpinista volontario, dopo trenta minuti di cammino su ghiaccio ed in un ripido pendio sferzato da un forte vento di tramontana, a 1750 metri di altitudine e con una temperatura di -10°, sono riusciti a raggiungere l’alpinista reatino, caricandolo su una barella e trasportandolo a fatica, con esperte manovre di cordata, in un area raggiungibile dall’eliambulanza del “118”, opportunamente richiesta.

L’uomo, a cui è stata certamente salvata la vita e che presentava lesioni al bacino ed alle gambe, in chiaro stato di ipotermia, è stato recuperato dall’elicottero del soccorso sanitario e condotto presso il nosocomio reatino.

Rispondi