Ambiente

All’ombra dei Grandi Alberi: evento Slow Food alle Sorgenti del Santa Susanna

“All’ombra dei Grandi Alberi”: 6 domeniche di gusto nei Parchi del Lazio in compagnia di Slow Food. Terzo appuntamento domenica 9 agosto dalle ore 10 alle 20 alle Sorgenti del Santa Susanna. Mercato dei produttori, incontri, osterie, laboratori

Non poteva che essere dedicata all’acqua la terza domenica alla scoperta dei Parchi del Lazio, a Rivodutri, dove è il valore dell’acqua ad essere da sempre il centro della vita delle comunità reatine e fonte di ispirazione di santi e di cantanti, in questi luoghi che sono storicamente la principale risorsa idrica per tutta la regione e per la Capitale. L’evento è organizzato da Slow Food Lazio grazie alla Regione Lazio.

Ospiti prima di tutto di uno dei magnifici borghi della provincia di Rieti, come introduce Michele Paniconi, Sindaco di Rivodutri: “Il legame tra cibo e cultura affonda le proprie origini nella storia  di un territorio e dei popoli che lo hanno vissuto. Rivodutri è legata in modo indissolubile alla natura che lo circonda ed in particolare all’acqua, che la Sorgente di Santa Susanna mirabilmente rappresenta. La manifestazione di domenica può sicuramente valorizzare e promuovere l’immagine di un territorio slow, con percorsi di gusto ed escursionistici di prim’ordine. I valori promossi dalla Regione Lazio e da Slow Food sono totalmente condivisi dall’Amministrazione comunale: lo sviluppo di un turismo sostenibile, capace di innescare circoli (anche economici) virtuosi, che unisca le bellezze naturalistiche e storiche con le risorse agroalimentari del territorio. Per salvaguardare, tramandare e promuovere quanto di bello ( e di buono) ci circonda.”

“È indubbio come l’acqua costituisca un elemento di forte caratterizzazione del territorio reatino attorno al quale dovrebbe ruotare il sistema economico sociale locale.” – sottolinea Guido Zappavigna, Commissario della Riserva dei Laghi Lungo e Ripasottile – “Regione Lazio, Slow Food, Riserva dei Laghi Lungo e Ripasottile congiuntamente al Comune di Rivodutri hanno individuato nel Monumento Naturale delle sorgenti di Santa Susanna il luogo migliore ove realizzare un evento di socializzazione, di educazione ambientale e di accrescimento della coscienza e consapevolezza identitaria affinché queste realtà naturalistiche diventino sempre di più volano di sviluppo. L’evento del prossimo 9 agosto rappresenta un bell’esempio di proficua collaborazione tra istituzioni e realtà locali: Regione, Riserva, Comune, Slow Food, ProLoco , Associazioni di volontariato e rappresentanti delle realtà produttive tutti insieme con l’ unico obiettivo di promuovere il movimento, il gioco, la conoscenza ed il rispetto della natura, senza dimenticare il rispetto dei protocolli e delle linee guida per prevenire o ridurre il rischio di contagio.”

Ma quest’acqua cristallina, bene comune indispensabile della vita, mai come ora ha bisogno di essere “ascoltata” e rispettata, protetta e gestita anche per le comunità a venire, come racconta Andrea Cortese, rappresentante  Slow Food della comunità sabina e reatina: “ Siamo abituati a pensare a quest’acqua pura come ad una risorsa infinita, senza renderci conto che a questo elemento primario che va presidiato, sono strettamente legate moltissime delle attività delle produzioni locali, il loro benessere e sviluppo. Ecco perché domenica sarà importante conoscere i protagonisti dell’economia rurale, ascoltare le loro storie e con loro capire l’importanza della tutela di ambienti fondamentali come la Riserva e l’acqua per la vita di tutta la comunità”.

Tante le attività in programma legate al tema anche per i bambini, partendo dal capire come funziona un mulino ad acqua per la produzione di farine e per finire con le mani in pasta e tanti i produttori presenti per un mercato nel fresco del bosco ed in piena sicurezza COVID, così come tante saranno le occasioni di assaggio con le preparazioni di osti e ristoratori del territorio, potendo anche contare sulla presenza di realtà di grande prestigio come i Fratelli Serva del Ristorante La Trota.

Il tutto è stato possibile grazie all’impegno del territorio insieme a Slow Food Rieti: il Comune di Rivodutri, la Riserva dei Laghi Lungo e Ripasottile, le associazioni di Rivodutri, oltre ad avere i fratelli Serva in prima linea insieme alla cooperativa sociale e di comunità Campagna Sabina.

L’ingresso è gratuito e si osserveranno le norme anti-Covid organizzando i flussi in modo snello; i laboratori, gli itinerari del gusto e le visite sono prenotabili su www.slowfoodlazio.it.

Alle 11 segnaliamo l’incontro alle sorgenti: “I tesori del nostro territorio, laboratorio innovativo di economia sociale” con Daniele Leodori, vice-presidente della Regione Lazio; Guido Zappavigna, commissario Riserva dei Laghi Lungo e Ripasottile; Michele Paniconi, sindaco di Rivodutri; Luigi Pagliaro, portavoce di Slow Food Lazio; Roberto Lorenzetti, vice-presidente Fondazione Varrone; i Fratelli Serva, ristorante La Trota; Laura Ciacci, capofila della Filiera Agricola Sabina e Valli Reatine; Miguel Acebes Tosti, capofila della Filiera dei grani antichi; Luigi Cremona, giornalista. Modera Benedetta Rinaldi, conduttrice RAI.

Scarica il programma


Rispondi