Associazioni

Alcli, Befana in smart working

La Befana dell'ALCLI quest'anno non andrà nei reparti dell'Ospedale San Camillo de Lellis a portare doni e sorrisi, ma ci sarà lo stesso, seppur in modalità speciale

Dopo circa 30 anni l’associazione ALCLI Giorgio e Silva ODV, con la sua speciale Befana, non andrà come da consolidata tradizione, nei reparti dell’Ospedale San Camillo de Lellis a portare doni e sorrisi.

Un appuntamento pluriennale in collaborazione con la Direzione generale, molto atteso soprattutto dai malati e dagli infermieri nonché dai primari ospedalieri che hanno accolto sempre con grande gioia, la Befana della solidarietà.

«È difficile rinunciare alla nostra Befana in corsia e anche alla Befana nella Casa di Accoglienza in mezzo a tanti bambini, ai nostri cari malati e ai tanti amici dell’associazione – commenta il Consiglio Direttivo dell’ALCLI – Non potevamo però fermarci e con l’aiuto della tecnologia, come già fatto per la tombolata, anche quest’anno faremo una Befana che entrerà nelle case dei bambini e volerà sulle ali della fantasia e su una piattaforma digitale».

I volontari dell’associazione hanno infatti organizzato per il 5 gennaio a partire dalle ore 16, su una piattaforma digitale, un pomeriggio dedicato ai bambini con l’imperdibile spettacolo di bolle del Mago Bertoldo preceduto dalle letture animate della ludoteca libreria Moby Dick che ha preparato anche la calze per i bambini dell’associazione con libri, braccialetti, didò, penne, gommine e i dolcetti quest’ultimi offerti dal ristorante LE TRE PORTE. Le calze promosse dall’associazione con la collaborazione della ludoteca, saranno decorate con le simpatiche spille con il logo dell’associazione offerte dalla ditta Safaro.

«Voglio ringraziare le aziende, le strutture e il Mago Bertoldo che hanno collaborato con noi per questa diversa Befana che però mantiene sempre lo stesso spirito puro e bello della solidarietà», conclude la presidente Santina Proietti.

Rispondi