Comunicazione

Al via il Festival della Comunicazione. Apre la biblista Lidia Maggi

In partenza la sedicesima edizione del Festival della comunicazione, promosso dalla famiglia paolina in collaborazione con le diocesi di Molfetta e Rieti

In partenza la sedicesima edizione del Festival della comunicazione, promosso dalla famiglia paolina in collaborazione con le diocesi di Molfetta e Rieti. Il festival si svolgerà dall’1 al 16 maggio e, come già accaduto lo scorso anno, sarà un’edizione completamente online.

Saranno 12 gli appuntamenti che partendo dal messaggio di papa Francesco «“Vieni e vedi” (Gv 1,46). Comunicare incontrando le persone dove e come sono» ci aiuteranno nella riflessione e alla preparazione della 55ma giornata delle comunicazione sociali.

Prima settimana

Nel primo appuntamento, il primo maggio alle 19, la biblista Lidia Maggi ci accompagnerà nella lettura biblico-spirituale del messaggio del Papa.

Il 3 maggio alle 19 Antonio Mira, inviato di “Avvenire” racconterà la sua esperienza di giornalista sul campo, e il 6 maggio sempre alle ore 19 vivremo la tavola rotonda dal tema “Consumare le suole delle scarpe: giornalismo e prossimità“. Durante la serata guidati da Nicola Ferrante, giornalista di TV2000, dialogheranno tra loro padre Giulio Albanese (comboniano e giornalista), Vania De Luca (vaticanista TG3 e presidente UCSI), Maurizio Di Schino (giornalista inviato TV2000) e Stefano Lampertico (direttore di «Scarp de’ tenis»).

Durante la settimana avremo modo, anche di approfondire le tematiche legate alle “opportunità e insidie del web” grazie agli interventi di Marco Carrara, Paolo Benanti, Fabio Bolzetta, e riflettere sul ruolo dell’animatore della cultura e della comunicazione con Adriano Bianchi e Vincenzo Marinelli.

Gli appuntamenti del festival si potranno seguire collegandosi ai siti della diocesi di Molfetta (www.diocesimolfetta.it) e di Rieti (www.chiesadirieti.it), sul sito del settimanale «Frontiera», e alle pagine Facebook e sui canali YouTube delle due diocesi e del Festival della Comunicazione.

Rispondi