Associazioni

Al via i primi bandi di finanziamento del Gal Sabino riservati ai Comuni

Il Gal, istituito con il contributo della Regione Lazio, ha il fine di individuare e finanziare, insieme ai soggetti pubblici e privati del territorio, gli obiettivi strategici previsti dalla misura 19 del Programma di Sviluppo Rurale Lazio 2014-2020

Sono on-line i primi due bandi per l’assegnazione dei fondi approvati dal Gruppo di Azione Locale Sabino. Il Gal, istituito con il contributo della Regione Lazio, ha il fine di individuare e finanziare, insieme ai soggetti pubblici e privati del territorio, gli obiettivi strategici previsti dalla misura 19 del Programma di Sviluppo Rurale Lazio 2014-2020.

Gli avvisi della nuova programmazione, pubblicati e scaricabili dal sito web istituzionale: www.galsabino.it, riportano con ogni dettaglio le misure di intervento verso cui individuare le risorse ed i criteri per la loro attribuzione.

I bandi, in attuazione della misura 19.2.7.4.1 e 19.2.7.5.1 del Piano di Sviluppo Locale, vedono come beneficiari gli enti pubblici interamente ricadenti nel territorio del Gal: Cantalupo in Sabina, Casperia, Castelnuovo di Farfa, Collevecchio, Configni, Cottanello, Fara in Sabina, Forano, Magliano Sabino, Montasola, Monte San Giovanni in Sabina, Mompeo, Montebuono, Montopoli di Sabina, Poggio Catino, Poggio Mirteto, Poggio Nativo, Roccantica, Salisano, Selci, Stimigliano, Tarano, Toffia, Torri in Sabina e Vacone.

In particolare, il primo bando, per cui sono stanziati ben 1.600.000,00 Euro complessivi, è dedicato ad: “Investimenti per uso pubblico in infrastrutture ricreative, informazione turistica e infrastrutture turistiche su piccola scala”. L’operazione ha, infatti, lo scopo di incoraggiare pratiche turistiche sostenibili, rispettose delle necessità ambientali e dei residenti, attente alle spinte dell’economia locale e dei visitatori. In questa logica si inseriscono i progetti volti a promuovere la diffusione di modelli di gestione di strutture ricettive, di azioni che favoriscano una mobilità sostenibile, di proposte di educazione ambientale e di attività turistiche a basso impatto (itinerari turistici tematici, percorsi enogastronomici, piste ciclabili e impianti sportivi, attività di promozione del territorio e servizi innovativi di mobilità).

La seconda tipologia di intervento, per un totale complessivo di Euro 600.000,00, riguarda invece: “Investimenti nella creazione, miglioramento o espansione di servizi di base locali per la popolazione rurale”. Il bando sostiene la creazione dei servizi basilari per la comunità (servizi socio-assistenziali, spazi ricreativi, culturali e più in generale di incontro e scambio per la collettività). Saranno possibili, inoltre, investimenti di adeguamento, recupero e ristrutturazione di beni immobili per essere riutilizzati come strutture per la fornitura di servizi socio-assistenziali e di centri comunitari per attività educative, culturali e ricreative. La presentazione delle domande di sostegno dovrà essere inoltrata, secondo le procedure previste dal bando, entro e non oltre il giorno 29 febbraio 2020.

Soddisfatto il dott. Walter Ferzi, Presidente del GAL Sabino, che ritiene questa un’importante occasione per gli enti territoriali da sempre alle prese con le difficoltà di reperimento delle risorse necessarie per dare risposte alle necessità concrete dei cittadini.

Tutte le informazioni sono disponibili sul sito Internet: http://www.galsabino.it/a37_bandi-in-corso.html.

Rispondi