Al Rosatelli di Rieti torna la giornalista Barbara Schiavulli

Al Rosatelli di Rieti torna la giornalista Barbara Schiavulli. Al centro del suo racconto le tormentate vicende della storia dell’Afghanistan, da lei vissute in prima persona come reporter di guerra.

Quello che sta per concludersi è stato per gli studenti dell’Istituto di Istruzione superiore Celestino Rosatelli di Rieti, un anno ricco di appuntamenti con la lettura.

Dopo Cetta De Luca, Paola Cereda e Mario Garofalo torna una gradita autrice, ospite già in passato. Si tratta di Barbara Schiavulli che mercoledì 25 maggio alle ore 12 presenta in Aula Magna il suo ultimo lavoro “Bulletproof diaries – storie di una reporter di guerra”.

La Schiavulli, giornalista di guerra, ha seguito i conflitti più caldi degli ultimi vent’anni. Vincitrice di numerosi premi, il suo ultimo progetto è stato co-fondare Radio Bullets, una web radio che si occupa di esteri.

Il libro, Round Robin Editrice, è accompagnato dai disegni del fumettista Emilio Lecce.

Dopo il romanzo breve “Le farfalle non muoiono in cielo” e la raccolta di interviste di “La guerra dentro” l’autrice questa volta si è impegnata in un genere nuovo, particolarmente gradito ai giovani, la graphic novel, letteralmente una storia grafica, un fumetto che racconta un reportage giornalistico.

Attraverso i disegni del fumettista Emilio Lecce, la Schiavulli racconta le tormentate vicende della storia dell’Afghanistan da lei vissute in prima persona come reporter di guerra. Un modo nuovo di studiare la storia contemporanea. L’iniziativa rientra nell’evento “Il Maggio dei libri” promossa dal centro per il libro e la lettura. Vede protagonisti i ragazzi del Circolo dei lettori dell’Istituto Rosatelli, a lavoro per allestire la loro Festa del libro, concludendo così l’anno scolastico ricco di appuntamenti con la lettura.

Al termine dell’incontro Quattro chiacchiere a pranzo, una conversazione informale e conviviale tra autrice, fumettista, studenti, docenti, personale scolastico e genitori, in una scuola che rappresenta un vulcano di iniziative innovative nel panorama scolastico locale.

Rispondi