Eventi

Ad Amatrice la rassegna sul miele si dedica all’apicoltore Eugenio Casini, vittima del sisma

“Millefiori, rassegna del miele di qualità”, è l’appuntamento di questo fine settimana ad Amatrice dedicato a Eugenio Casini, apicoltore vittima del sisma

“Millefiori, rassegna del miele di qualità”, è l’appuntamento di questo fine settimana ad Amatrice.

Sabato 5 ottobre alle ore 9 presso i centri commerciali il Corso e il Triangolo, “Il miele in vetrina”, percorso del miele nelle attività dei centri commerciali. Alle 10,30 l’evento si sposta al Polo del Gusto con il convegno “Le api e l’uomo: simbologia, tutela, sfida e risorse”: insieme ai consiglieri Piergiuseppe Monteforte e Alessio Serafini ci sarà il presidente Apicoltori Alto Lazio Rinaldo Amorosi. Alle 15 di nuovo ai centri commerciali, quindi: al Triangolo la smielatura, dimostrazione pratica con gli apicoltori e alle 17 al Corso lo show coking “Il miele in cucina” e “Mani in pasta”, laboratorio per bambini.

Quindi si torna al Polo del Gusto con la presentazione del libro di Elisabetta Ferraresi “I veri uomini non piangono mai” e, per concludere la giornata, lo spettacolo delle fontane danzanti presso Il Corso. Entusiasmante anche la giornata di domenica, con la replica del percorso del miele nei centri commerciali a partire dalle 9, poi alle 11 al Corso “Dolce come il miele”, rassegna di dolci preparati con il miele.

La rassegna è dedicata ad Eugenio Casini, con omaggio a tutti i partecipanti. Subito dopo sempre al Corso un momento particolarmente emozionante con la presentazione e degustazione delle “ferratelle dell’Amatrice”, riscoperta della ricetta dell’Amatrice d’Abruzzo. Amatrice è stata fino al 1927 in terra abruzzese, le sue più antiche tradizioni vengono dunque dall’operoso Abruzzo.

Ma la forma di questo piatto tipico, stavolta è molto particolare: le ferratelle di Millefiori avranno la forma del rosone di Sant’Agostino, insomma un dolce che è anche un’opera d’arte, un simbolo nel quale la popolazione intera si riconosce.

Rispondi