Terremoto 2016

Ad Amatrice la posa della prima pietra dell’hotel-ristorante “Il Castagneto”

La struttura in ferro e legno con le fondamenta in cemento armato sarà il primo edificio turistico ad essere ricostruito in forma definitiva ed antisismica dopo il terremoto del 2016.

Posata ad Amatrice la prima pietra dell’albergo-ristorante “Il Castagneto”, prima struttura a fine turistico che verrà costruita in forma definitiva dopo il terremoto del 2016.

Presenti all’evento, il sindaco di Amatrice Filippo Palombini, l’assessore alle politiche della ricostruzione della Regione Lazio Claudio Di Berardino, il presidente di Lazio Innova Paolo Orneli, l’onorevole Fabrizio Cicchitto e il vescovo di Rieti monsignor Domenico Pompili.

Il cantiere, il progetto e la realizzazione della struttura sono stati possibili grazie all’interessamento della famiglia Bucci, proprietaria della struttura recettiva demolita dopo il sisma.

«La struttura – ha precisato l’ingegner Bucci – sarà realizzata con fondamenta in cemento armato, avrà un piano interrato, un piano terra con l’aggiunta di due piani, e sia la forma che il perimetro saranno simili a quelle antecedenti al terremoto».

Toccanti e grate le parole del vescovo Domenico, che ha benedetto il cantiere: «Siamo qui a benedire questa casa che sta per essere costruita, non solo sul cemento ma anche sulla roccia dell’intraprendenza di un privato che si è esposto rischiando questa iniziativa economica anche se, ragionevolmente parlando, tanti fattori avrebbero potuto indurlo a non fare questa scelta. Questa casa che sta per essere costruita ha fondamenta forti come la forza di questo popolo»

Monsignor Pompili ha anche voluto sottolineare la competenza dei progettisti, il contributo e l’opera della Regione Lazio e degli uffici tecnici che hanno consentito una veloce disamina di questa pratica e tutte le persone che, in qualche modo, ne hanno accelerato il processo di realizzazione.

«Oggi è una giornata di festa – ha detto il sindaco facente funzione Filippo Palombini – dobbiamo rimanere tutti uniti: la partenza del cantiere di un’opera definitiva è un segnale forte».

 

Rispondi