Parrocchie

A San Michele Arcangelo una riflessione sul cibo per evitare lo spreco ed assaporare il gusto del creato

La parrocchia reatina di San Michele Arcangelo ha vissuto un momento di fraternità e solidarietà, in ottica caritativa e missionaria, legato al valore del cibo e del creato

La parrocchia di San Michele Arcangelo in piazza Cavour a Rieti, anche quest’anno ha voluto far vivere a tutti i ragazzi del catechismo, insieme ai loro genitori, una serata di fraternità e solidarietà.

Su invito dei parroci, don Benedetto e padre Paolo, e dei catechisti, è stato dato appuntamento in chiesa per vivere e assaporare una liturgia incentrata sul valore del cibo e del creato, grande dono di Dio, da apprezzare e non sprecare come ha scritto papa Francesco nella esortazione sinodale sull’Amazzonia.

Dopo aver ascoltato alcuni brani della parola di Dio, sono state toccanti le testimonianze di genitori che hanno offerto ai ragazzi modi di vivere in famiglia riutilizzando il cibo avanzato. Ha colpito anche l’esperienza di un genitore che gestisce una pizzeria-ristorante, in cui i ragazzi sono i maggior fruitori e dell’enorme quantità di cibo scartato e buttato via.

Concluso il momento in chiesa, si è passati nel salone parrocchiale, dove volontarie della Caritas hanno allestito e servito la cena. Tra una portata e l’altra, ad aggregare sono stati i giochi di gruppo organizzati dai catechisti. A conclusione della serata è stata gustata una torta, offerta dalla pasticceria Fiori, a cui va un ringraziamento per la disponibilità e il sostegno.

Il ricavato della cena, tramite l’Ufficio Missionario Diocesano, andrà in favore di un progetto di sostegno a distanza per un collegio di bambine in India, che da alcuni anni la Parrocchia sostiene. Un gesto e un seme di solidarietà e fraternità, seminato nel percorso educativo e didattico del catechismo che vivono unitamente ragazzi e genitori in parrocchia.

Rispondi