Parrocchie

A Contigliano l’anno catechistico si avvia nel segno della “tenerezza”

Sabato 27 ottobre, nella cappella del centro Pastorale San Michele Arcangelo di Contigliano, il parroco monsignor Ercole La Pietra ha dato inizio al nuovo anno catechistico, con il rito di benedizione della statua lignea della Madonna Immacolata.

Sabato 27 ottobre, nella cappella del centro Pastorale San Michele Arcangelo di Contigliano, il parroco monsignor Ercole La Pietra ha dato inizio al nuovo anno catechistico, con il rito di benedizione della statua lignea della Madonna Immacolata.

Il parroco ha accolto con un caloroso benvenuto i bambini e ragazzi, genitori e catechisti, invitando tutti a vivere con responsabilità il cammino di fede e a lavorare in armonia per il bene di tutta la comunità, aggiungendo: «Il Signore chiama ciascuno di noi per una chiamata personale, ma questa viene vissuta insieme nella stessa comunità che è la Chiesa. Affidiamoci a Maria che insegna ad accogliere la chiamata di Dio in un atteggiamento di fedeltà e di servizio, mettendoci in ascolto della Parola».

In un’atmosfera di profondo raccoglimento e preghiera, è stato celebrato il rito di benedizione dell’immagine della Madonna, insieme ai testi del vangelo di Luca, editi dalla Diocesi di Rieti, per i momenti di riflessione e di preghiera negli incontri catechistici.

La tenerezza che traspare dal volto della Madonna, come ad abbracciare tutti col suo sguardo misericordioso, è la stessa tenerezza che emerge dalle “parole come carezze” nel vangelo di Luca, come è la stessa tenerezza che si coglie nello sguardo del parroco nel vedere riuniti intorno a sé i bambini e i giovani impegnati nel cammino di formazione spirituale, in un giorno così importante per la sua comunità.

Rispondi