400 libri e 100 Dvd per la biblioteca di Amatrice. Il progetto parte da Roma

Progetto di donazione di 400 volumi e oltre 100 Dvd per la ricostruzione della biblioteca di Amatrice promosso dalla Takeawaygallery, in accordo con il sindaco Sergio Pirozzi, e in collaborazione con il Ristorante Camponeschi e il Ristorante Laltroballerino.

L’importanza di un luogo di incontro, di riattivare spazi di socialità e cultura ha portato tre realtà romane – tutte vicine (chi per origine, chi per aver scelto quelle zone come seconda casa) ai paesi del terremoto e ad Amatrice in particolare – a mettersi in moto per reperire e donare al paese distrutto nell’agosto 2016 circa 400 tra libri d’arte, poesia, saggistica, classici e oltre 100 dvd.

Stefano Esposito, gallerista Takeawaygallery e fotografo, è legato ai comuni al confine tra Lazio Umbria e Marche da oltre quarant’anni, che sono diventati soggetti dei suoi lavori dal 2002; Alessandro Camponeschi, noto ristoratore dell’omonimo locale, è originario di Posta e ha già contribuito con diverse iniziative al reperimento dei fondi per Amatrice; Romolo Di Francesco, patron del Laltroballerino, è originario delle frazioni di Rocchetta e Villa San Lorenzo. Assieme hanno deciso di innescare un processo virtuoso nella propria città coinvolgendo più persone, amici, clienti, collaboratori, per raccogliere testi e altro al fine di riattivare un luogo di cultura e socialità vitale come una biblioteca, in linea con i principi di accessibilità, conoscenza, possibilità e ricostruzione di identità.

Rispondi