Tornata a Milano con la Misericordia la “Croce di Lampedusa”

È “tornata a casa” la “Croce di Lampedusa”, dopo la permanenza a Rieti per i festeggiamenti di Santa Barbara nel Mondo. I volontari della Confraternita di Misericordia di Rieti, infatti, hanno scortato il manufatto fino a Milano, per consegnarla alla Fondazione “Casa dello Spirito e delle Arti”. Ma la croce benedetta dal Papa (realizzata con il legno dei barconi di Lampedusa provenienti dalle coste libiche, alta 2.80 metri e larga 1.50 metri, del peso di 60 kg) non si ferma: «di comunità in comunità, come in una staffetta spirituale, viaggerà verso altre città, verso le parrocchie vogliono accoglierla, salutarla e poi, nuovamente, portarla ad altre parrocchie» spiegano dalla Fondazione.

«Come già la presa in carico, anche il momento del ritorno è stato molto intenso» spiega il vice governatore della Misericordia Roberto De Angelis. «Da parte nostra abbiamo portato piccoli doni, anche per lasciare un ricordo materiale della nostra realtà».

Rispondi